Filetto di Coregone pane e sale dello chef Vittorio Fusari


Vittorio Fusari

Oggi vi propongo una ricetta dello Chef Vittorio Fusari, consulente della “Dispensa Pani e Vini Franciacorta“. La Ricetta la vidi tempo fa guardando la trasmissione “Linea Verde”, l’ho provata ed è veramente sfiziosa, occorre un po di preparazione il giorno prima per le salsa al basilico, ma è facilissima, perciò di corsa a comprare gli ingredienti e magari guardate anche il video della ricetta che ho allegato.
Bon Appétit

Ingredienti:

600 gr filetti di Coregone del Lago d’Iseo
20 gr. di carote
20 gr. di zucchine
20 gr. di cipolla rossa di tropea
20 gr. di fagiolini
20 gr. di peperone rosso
20 gr. di sedano
20 gr. di finocchio
50 gr. di pane bianco a cubetti
50 gr. di mozzarella a cubetti
200 gr. di acqua
150 gr. di foglie di basilico
30 gr. di sale di Cervia
100 gr. di crema di peperoni rossi e gialli (a due colori) e piccola salsa di zucchine
50 gr. di olio aromatizzato al peperoncino
20 gr. di capperi di pantelleria

Preparazione:

Lasciare per una notte in infusione il basilico nell’acqua.
Unire tutte le verdure dopo averle pulite, tagliate a cubetti piccoli e scottate in acqua bollente.
Aggiungere alle verdure anche i capperi, la mozzarella e l’acqua aromatizzata al basilico, il pane e il sale di Cervia
Disporre in uno stampino quadrato il composto con le verdure ed adagiarlo su di un piatto con un filo di olio piccante. Cuocere i filetti di coregone all’unilaterale dalla parte della pelle, metterli sul letto di verdure con accanto un filo di crema di peperoni.


Video della ricetta: http://www.youtube.com/watch?v=DgKL1-TXJJU

4 thoughts on “Filetto di Coregone pane e sale dello chef Vittorio Fusari

    • Verissimo, è molto diffuso anche qui nel Lazio, quelli dei Laghi di Bolsena e Bracciano, insieme a Luccio, Anguilla e Persico Reale sono una specialità, da qualche anno si è aggiunto anche il Black Bass (Persico Trota) o Boccalone come lo chiamano qui, ma il Coregone rimane il più richiesto, proprio per la sua delicatezza, carnosità e scarsezza di spine. In qualsiasi modo lo cucini è sempre un successo.

      A presto
      Pat

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...