Lumache di San Giovanni


Un’altra ricetta tipica di Roma, che si preparava per la festa di S. Giovanni Battista, 24 Giugno, che cadeva proprio il giorno del Solstizio d’estate, notte del 23/24.

Vendita di lumache per la festa di San Giovanni – Roma, piazza S. Giovanni in Laterano

Ingredienti per 4 persone

48 lumache con il guscio
olio d’oliva
2 spicchi d’aglio
acciughe sott’olio
1 scatola di pomodori pelati da gr. 500
un pizzico di peperoncino rosso
mentuccia romana fresca
sale, pepe

Vino consigliato: Fiorano bianco

Tempi di preparazione: 5 ore

PREPARAZIONE E COTTURA: Se acquistate le lumache la preparazione è: immergerle prima in abbondante acqua fredda, scolatele e rimettetele quindi in un recipiente con sale grosso, aceto e un po’ di farina; lasciatele spurgare per circa 2 ore scuotendole di tanto in tanto.Lavatele ancora in abbondante acqua ripetendo più volte il lavaggio. Scolatele, mettetele in una casseruola, coprite con dell’acqua fredda e fate prendere l’ebollizione a fuoco basso.
Appena le lumache usciranno dal guscio fatele cuocere per circa 8 minuti a fuoco vivo. Scolatele e passatele sotto l’acqua fredda.
Rimettetele in una casseruola, ricopritele abbondantemente di acqua e vino bianco in dosi uguali, aggiungetevi 8 gr. Di sale grosso per ogni litro di liquido, delle carote tagliate grossolanamente, cipolla e degli spicchi d’aglio e pepe in grani.Portate ad ebollizione a fuoco moderato e mantenete la cottura per circa
2 ore / 2 ore e mezza a seconda della grandezza delle lumache.
Quando saranno cotte scolatele, togliete le lumache dal guscio, e eliminate la parte nera che si trova all’estremità. Ponete in un tegame dell’olio e fate soffriggere l’aglio, appena sarà dorato toglietelo, unite le acciughe e schiacciatele con un cucchiaio di legno, aggiungere i pomodori spezzettati, regolare di sale e pepe rigirare e far addensare leggermente la salsa, unite la mentuccia e il peperoncino lasciate insaporire per 5 minuti, aggiungete le lumache e lasciatele cuocere a fuoco moderato per circa 30 minuti.

Servite in tavola

*** Se le lumache vengono raccolte in giardino è necessario innanzitutto spurgarle rinchiudendole per 2 / 3 giorni in un recipiente dove possa entrare l’aria e mettendo loro a disposizione qualche foglia di insalata, un po’ di mollica di pane bagnata nell’acqua e poi strizzata.

Ricetta tratta da: “Cucina dè Roma” Ricette di casa nostra per tutti i buongustai.

4 thoughts on “Lumache di San Giovanni

  1. Con questo post mi hai fatto ricordare a quando Ero bambina e capitava che in estate mia nonna preparava le lumache…ricordo anche che mi piacevano…eh eh adesso mi fanno un po’ impressione e non credo che riuscirei a mangiarle..una buona domenica..ciao🙂

    • Ahahah anche a me fanno impressione, le cucinino ma non le mangio e da piccolo mio nonno mi portava sempre con se a raccoglierle, dopo un temporale estivo, ricordo che mi divertivo tantissimo. Buona Domenica anche a te …Ciao🙂

  2. Si ho mangiato anche io le lumache da bambina però non so’ dire se fossero di terra o di mare visto che le vendevano i banchetti ambulanti sul lungomare a Salerno. Le chiamavano “maruzzelle” e credo che la ricetta fosse più o meno la stessa. Era divertente tirarle fuori con lo stuzzicadenti😀

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...