Trilussa – Er ministro novo


Er ministro novo

Guardelo quant’è bello! Dar salutopare che sia una vittima e che dica:– Io veramente nun ciambivo mica;è stato proprio el Re che l’ha voluto! –Che faccia tosta, Dio lo benedica!Mó dà la corpa ar Re, ma s’è saputoquanto ha intrigato, quanto ha combattuto…Je n’è costata poca de fatica!Mó va gonfio, impettito, a panza avanti:nun pare più, dar modo che cammina,ch’ha dovuto inchinasse a tanti e tanti…Inchini e inchini: ha fatto sempre un’arte!Che novità sarà pe’ quela schina1de sentisse piegà dall’antra parte!

1921

1) Schiena.

2 thoughts on “Trilussa – Er ministro novo

  1. Buongiorno Amico mio, il dialetto romano ( assieme a quello napoletano) lo prediligo.

    Ogni parola è armonia, ogni frase è un ritornello che entra nella testa e non va più via.
    Trilussa, nella sua fine maestria ben rappresenta la poesia dialettale romanesca.

    Grazie Bel Pirata
    Con Affetto
    Gina

    Ps
    I “politicanti” cambiano pelo ma non il vizio
    e Trilussa ben lo ha desritto.

    • Mi permetto una piccola correzione, il dialetto non è Romano ma Romanesco!
      Trilussa era un grande, nota come da allora i tempi non siano cambiati affatto, certi costumi specialmente in politica pare vadano sempre di moda!

      Grazie a te per la tua simpatia
      un Abbraccio
      Pat

      Ps Anche se sei Interista!!!! Aahahah

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...