Filetto alla Voronoff


Questa volta carne, un secondo raffinato, aromatico e di sicuro effetto.

Ingredienti:

dose per 1 persona
1 Filetto di manzo tagliato spesso 200/250 gr
Farina qb
Burro qb
Panna da cucina 50 ml circa
Senape 1 cucchiao
Worcestershire sauce 1 cucchiaino circa
Tabasco 1 goccia (se lo gradite)
Cognac per flambare 1 cucchiaio circa
2 rametti di rosmarino fresco
Erba cipollina tritata qb
sale qb
pepe qb
1 Fetta di Pan carré tostato
( il pan carré è più elegante, ma anche del pane normale va bene)

Preparazione:

Infarinate il filetto e rosolatelo bene in una padella antiaderente ben calda con il burro, a questo punto il filetto rimarrà al sangue, toglietelo e conservatelo in un recipiente coperto; se lo desiderate più cotto, trasferitelo in una teglia foderata con della carta forno e ponetelo in forno preriscaldato a 180/200 c° per il tempo di ultimare la ricetta, 5/7  min circa.

Ora a padella vuota, dove avrete conservato il fondo di cottura, mettete il cognac e  flambate, facendo attenzione a non dar fuoco a casa, perciò non tenete la fiamma troppo viva e tenetevi un coperchio a misura della padella, per estinguere la fiamma qualora sia troppo persistente.

Scongiurato il pericolo di incendi, aggiungete la Worcestershire sauce, la senape, un rosmarino, la panna e se lo gradite il tabasco, amalgamate il tutto e lasciate addensare aggiustando di sale.

Ponete il filetto sulla fetta di pane tostato in un piatto e coprite con la salsa, guarnite con l’erba cipollina, il secondo rametto di rosmarino e una spolverata di pepe, se macinato fresco ancora meglio.

Curiosità:

La fetta di pane di solito in queste preparazioni, si usa per assorbire eventuali fuoruscite di succhi dalla carne, non proprio eleganti da vedere nel piatto specialmente se la carne è al sangue.

Il burro a tendenza a bruciare, perciò potete ovviare usando del burro chiarificato, che potrete preparare anche in casa, sciogliendolo a bagnomaria per una decina di minuti e togliendo con un mestolo o un cucchiaio la caseina, quella schiumetta che si forma in cima, oppure sostituitelo con del olio extravergine di oliva.

6 thoughts on “Filetto alla Voronoff

  1. Mi metterò d’impegno nel prepararlo, ma, chiederò aiuto alla mia zia ( cucina da Dio e si
    “diverte” mentre cucina). Sono molto d’accordo con Varvolina.
    Quelle ” Schifezze” per lo stomaco ( scusate se offendo qualcuno), sono senza gusto.

    Buona domenica Amico Pat
    Gina

    • Importante è divertirsi mentre si cucina, è un piacere mangiare ma anche un piacere cucinare. Si gli Hamburger della notte non sono il massimo, ma a certe ore troviamo solo quelli, l’amico Varvolina potrebbe attrezzarsi con un fornellino nel garage, cosi quando smontiamo la moto magari ci cuciniamo due cosine più salutari. Ahahahah

      Grazie per l’augurio, ma io da oggi sono tornato a lavoro e fino a S. Valentino compreso sono ai fornelli, croce e delizia del mio mestiere.

      Una buona domenica anche a te.
      Pat🙂

    • Grazie mille per il pensiero, purtroppo è il rovescio della medaglia di fare lo chef;
      gli altri fan festa e tu lavori e viceversa ovviamente.

      Meglio fare il Pirata👿😆

      Con affetto
      Pat😉

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...