Zuppa del Pirata


Zuppa di crostacei e Molluschi

INGREDIENTI PER 4 PERSONE:
• 4 trance di filetto di scorfano del peso di 70 g l’una
• 500 g di vongole
• 500 g di cozze
• 150 g di polpa di pomodoro a dadini
• 150 g di patate lesse
• 8 gamberi
• 4 calamari piccoli
• 1 astice di circa 600 g (vivo se possibile)
• 2 dl di vino bianco secco
• 1/2 bicchiere di brodo di pesce
• 4 fette di pane casereccio tostate
• 2 g di zafferano
• 2 tuorli
• 1 punta di peperoncino piccante
• olio extravergine di oliva
• sale e pepe
•  1 spicchio di aglio
PREPARAZIONE:
Fate spurgare le vongole in acqua fredda salata per circa 2 ore, cambiando più volte l’acqua.
Pulite e lavate le cozze e i calamari. Sciacquate i gamberi.
Dividete l’astice ancora vivo a metà nel senso della lunghezza , usando un piatto grande per recuperare i liquidi e
fatelo saltare in una padella con due cucchiai di olio.
Se non avete il coraggio o non sapete farlo, mettetelo a bollire per circa 15 min in poca acqua, quel tanto per coprirlo e conservate il liquido di cottura.
Se poi l’astice è congelato il problema non si pone, procedete come sopra.
Scaldate un filo di olio in due tegami diversi, ponete in uno le cozze e nell’altro le vongole, che farete aprire a fiamma piuttosto vivace con tegame coperto.
Filtrate l’acqua prodotta da entrambi i molluschi e tenetela da parte.
Scaldate alcuni cucchiai di olio in una casseruola e fatevi rosolare i calamari tagliati a pezzi con lo spicchio di aglio.
Aggiungete la polpa di pomodoro e il peperoncino, cuocete per alcuni minuti, bagnate con metà del vino bianco e lasciate sfumare;
versate quindi il brodo di pesce, il liquido prodotto dall’astice e l’acqua filtrata di cozze e vongole.
Unite le trance di scorfano, i gamberi e l’astice e cuocete per 5 minuti.
Scaldate il vino rimasto in un pentolino, ritiratelo dalla fiamma e fatevi sciogliere lo zafferano.
Sbattete i tuorli in un polsonetto con un pizzico di sale, aggiungete il vino aromatizzato e fate addensare la salsa a bagnomaria,
sbattendo con una frusta come se doveste preparare un classico zabaione.
Servite la zuppa con le fette di pane e le patate tagliate a rondelle, accompagnando con la salsa allo zafferano.

2 thoughts on “Zuppa del Pirata

  1. Ciao Amico, si dice che l’appettito vien mangiando.
    Da Te , l’appettito viene leggendo.
    Comunque, la Tua ricetta, la trovo di mio gusto, e
    mi cimenterò a prepararla.

    Grazie Pirata
    Vista l’ora, buon pranzo
    Gina

  2. Grazie, sei sempre molto carina. Attenzione però, che con tutti questi complimenti poi mi monto la testa.
    Comunque provala e poi mi dici come ti è venuta, è semplice da preparare e molto saporita, puoi giocare anche sulla densità del brodo, aggiungendo qualche patata in cottura oppure legando leggermente con della farina o dell’amido di mais (Maizena) o di patate (Fecola), un tantino più densa la preferisco e esalta anche i sapori.

    è sempre un piacere
    Buona cena
    Pat

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...