Jacques Prévert – All’angolo di una strada


ALL’ANGOLO DI UNA STRADA

È mezzogiorno, tutto è tutto nero

e all’improvviso rosso di tanto in tanto

All’angolo di una strada che non esiste più

la morte passeggia come a casa sua.

Io me ne infischio, aspetto l’arcobaleno

e l’arcobaleno è il mio amante

L’amore si nasconde chi sa dove

l’amore si trova chi sa quando

l’amore si fa chi lo sa come

l’amore è più giovane della morte

anche se sono nati lo stesso giorno

All’angolo di una strada che non esiste più

che è appena andata via

la morte puttaneggia adescatrice.

Io me ne infischio, aspetto il mio amante

Sono sicura che oggi per lei

non ci sarà nessun cliente.

Jacques Prévert

2 thoughts on “Jacques Prévert – All’angolo di una strada

  1. Ottima scelta del Grande Prevert.
    Amore e Morte/ Eros e Thanatos, si rincorrono all’ infinito, e nel mezzo: La Vita.
    All’ angolo di una strada puoi scoprire tutto un mondo, come lo puoi perdere.

    Un caro saluto
    Gina

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...