Menù di San Valentino – Primo


Risotto al limone con Tartare di pesce

Un’altra ricettina facile facile, di sicuro effetto.

Ho messo genericamente “pesce” per la tartare poiché potete usare i filetti di pesce che più vi piacciono: Spigola, Orata, Tonno, Spada, Ombrina, ecc oppure pesce di acqua dolce come: la Trota o il Salmone, personalmente ultimamente sto usando molto il Luccio ed il Persico oppure non è male usare polpa di Granchio, Astice o Aragosta.

Ingredienti:

90 gr di riso a persona

1 Buccia di limone per porzione

olio extravergine d’oliva qb

qualche filo di erba cipollina

pesce per la Tartare 70/80 gr circa a persona

burro qb

Vino bianco per sfumare il riso

Sale

Pepe bianco

Acqua salata in ebollizione

Preparazione:

Cominciate a preparare la Tartare Tagliate il pesce a quadratini da 1 cm x 1 cm e li ponete in un recipiente di vetro o di ceramica, un piatto o una insalatiera, poi li condite con un pizzico di erba cipollina tritata, sale, pepe bianco e un filo d’olio extravergine d’oliva, lasciate riposare a temperatura ambiente, giusto il tempo di preparare il riso.

Ora passate alla preparazione del riso; mettete in un tegame un filo d’olio extravergine ed il riso e lo tostate un minutino o due giusto il tempo che cominci a essere un pochino traslucido, sfumate con il vino bianco e lasciate evaporare. Ora cominciate a bagnare con della semplice acqua salata (come per la pasta) che precedentemente avete messo a bollire, non si usa del brodo, poiché il risotto non deve avere altri sapori a l’infuori del limone. A circa metà cottura del riso mettete le bucce di limone che avrete tagliato a julienne; usate la grattugia per le carote oppure se avete manualità il coltello,( la seconda opzione è migliore) attenzione a non lasciare il bianco che è amaro e trasferirebbe il sapore al risotto. A questo punto ultimate la cottura del riso e aggiustate il sapore con sale e pepe e un pezzettino di burro per dare cremosità al riso.

Fate i piatti e ponete in cima con un cucchiaio la tartare di pesce preparata in precedenza, guarnite con una leggera spolverata di erba cipollina tritata.

Se non la trovate potete sostituire l’erba cipollina con del prezzemolo tritato.

Nota: Quando consumate pesce crudo, è importante che osserviate delle piccole semplici regole per scongiurare il rischio parassiti (Anisakis). Non vi spaventate basta congelarlo per un paio di giorni, oppure lo comprate già congelato, comunque è bene che conosciate  la cosa, perciò leggetele ai seguenti link : http://www.cibo360.it Wikipedia .

Ci vediamo la secondo🙂

Menù Completo

2 thoughts on “Menù di San Valentino – Primo

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...